Conte firma nuovo DPCM: Cosa succederà a Natale? Quali sono le nuove regole?

Conte firma un nuovo DPCM: ecco cosa succederà a Natale e tutte le nuove regole2 min


GENOVA – Con la firma del premier Conte sul nuovo DPCM, il governo blinda il Natale. «Non possiamo abbassare la guardia. Dobbiamo evitare una terza ondata, a gennaio che potrebbe essere violenta.

Tensioni con le regioni

Tensione con le Regioni, che esprimono rammarico per il metodo con cui è stato approvato il decreto con le regole per gli spostamenti dal 21 dicembre al 6 gennaio. Per il presidente della Lombardia Fontana, «È inaccettabile il divieto di spostarsi a Natale e Santo Stefano per i ricongiungimenti familiari». Toti: «Le misure del governo non stanno in piedi». 

No al lockdown, ma il Natale è blindato

Il governo blinda il Natale e va contro alle Regioni imponendo il divieto di spostamento anche tra i Comuni per il 25 dicembre, Santo Stefano e Capodanno. «Abbiamo evitato il lockdown generalizzato – sintetizza all’ora di cena il premier Giuseppe Conte spiegando il provvedimento – ma ora non dobbiamo abbassare la guardia. Dobbiamo scongiurare una terza ondata che potrebbe arrivare già a gennaio e non essere meno violenta della prima». «È una misura ingiustificata», rispondono i governatori in rivolta, secondo i quali si crea una disparità di trattamento tra chi abita in una grande città e i milioni di italiani che vivono invece nei piccoli comuni. Ma lo scontro è anche nel PD, con 25 senatori che chiedono al premier di rivedere le ‘misure sbagliate’ e il segretario Nicola Zingaretti che ribadisce la necessità di ‘misure rigorose’.

Deroghe garantite

Qualche deroga sarà però concessa, anche alla luce del parere del Comitato tecnico scientifico secondo il quale, proprio in considerazione della differenza di dimensioni tra città metropolitane e comuni minori, vanno comunque garantiti per le realtà più piccole gli spostamenti «per situazioni di necessità e per la fruizione dei servizi necessari», a partire dal non lasciare gli anziani da soli. Lo stesso Conte conferma che tra i motivi che rientrano nello ‘stato di necessità’, c’è l’assistenza alle persone non autosufficienti, così come sarà possibile sempre rientrare non solo alla propria residenza ma anche nel luogo «dove si abita con continuità», una formula per consentire il ricongiungimento delle coppie conviventi.

Vittoria dei rigoristi

Prevale dunque la linea dei rigoristi nel giorno in cui l’Italia registra purtroppo il record di vittime per Covid dall’inizio della pandemia, 993 in 24 ore. Il decreto legge ‘cornice’, già in vigore, e il Dpcm valido dal 4 dicembre fino al 15 gennaio, contengono tutte le restrizioni già annunciate nei giorni scorsi e nessuna delle ‘concessioni’ che erano state ipotizzate o chieste dai governatori.

Le altre regole da rispettare

Niente centri commerciali aperti nei fine settimana e nei festivi, ristoranti chiusi la sera, niente sci fino al 7 gennaio, quarantena per chi viene dall’estero. Ma è sulle misure previste dal 21 dicembre al 6 gennaio che si è acceso lo scontro più duro. Chi va all’estero dovrà poi rimanere due settimane in quarantena, chi decide di passare l’ultimo dell’anno in albergo dovrà cenere in camera ma soprattutto non ci si potrà muovere dal proprio Comune a Natale, Santo Stefano e Capodanno, giorno questo in cui anzi il coprifuoco sarà posticipato dalle 5 alle 7. Unica concessione, l’apertura dei ristoranti a pranzo il 25 e 26 dicembre e il 1 gennaio, anche se il divieto di muoversi sarà comunque un ostacolo.

Immagine di copertina rappresentativa / Screenshot da profilo Facebook Giuseppe Conte


0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cosa vuoi condividere su Genova Fan?
Articolo
Inserisci un articolo con foto, video e immagini
Sondaggio
Inserisci un sondaggio per capire cosa ne pensano gli utenti di Genova Fan di determinati argomenti
Video
Incorpora Youtube, Vimeo o Vine
Immagine
Foto o GIF
Audio
Incorpora Soundcloud o Mixcloud
Gif
Inserisci una gif animata
Trivia quiz
Quanto ne sanno i lettori di Genova Fan su determinati argomenti? Testa le loro capacità!
Lista aperta
Chiedi agli utenti di Genova Fan di votare la migliore foto, musica o video
Test della personalità
Inserisci una serie di domande che rivelano qualcosa della personalità
Elenco
Il Classico Internet Listicles
Conto alla rovescia
Il Classico conto alla rovescia del web
Graduatoria
Inserisci un elenco e chiedi agli utenti di stilare la propria graduatoria
Meme
Carica le immagini e personalizzale con del testo per creare un meme e condividerlo con tutti gli utenti di Genova Fan